in

12enne lascia una lettera e si lancia dal balcone: «Non valgo niente»

Un biglietto con su scritta una frase agghiacciante: “Non valgo niente, la vita non vale la pena di essere vissuta”. Poi il volo dal balcone di casa, a Poggiardo. A soli 12 anni. Un volo di circa 5 metri finito fortunatamente su una siepe che ha attutito la caduta della bambina evitando il peggio. I soccorsi sono stati immediati, la dodicenne è stata trasportata d’urgenza in ospedale, a Lecce, dove è ora ricoverata in osservazione.

I carabinieri indagano sull’inquietante episodio e hanno sentito anche i genitori per tentare di risalire alle cause che possano avere mosso la ragazzina verso un gento così estremo. Non si esclude la pista del bullismo.

Deve la vita a una siepe. Attutito il colpo, non ha fatto schiantare al suolo da un’altezza di cinque metri la ragazzina di dodici anni di Poggiardo.

Prima di lanciarsi nel vuoto dal balcone di casa aveva scritto un biglietto con su scritto “non valgo niente”.

Per questo non viene esclusa, in sede di indagine, l’ipotesi del bullismo (non tralasciandone altre dunque). La dodicenne, ricoverata d’urgenza, è in osservazione. Vicenda raccontata dal Quotidiano.

La dodicenne è ricoverata in ospedale a Lecce – I soccorsi sono arrivati subito e la dodicenne è stata trasportata in ospedale a Lecce dove è ricoverata in osservazione. Sulla tragica vicenda di Poggiardo indagano i carabinieri che avrebbero già ascoltato i genitori della ragazzina per tentare di capire le cause che possano aver spinto la giovane a compiere un gesto tanto grave. A quanto si apprende, al momento non si esclude la pista del bullismo.