in

Bari, a scuola un corso per diventare fashion blogger: “Tutti vogliono essere Chiara Ferragni”

Un ente di formazione ha promosso insieme all’Istituto professionale Santarella un corso della durata di 210 ore per diventare influencer sui social: “E’ il mestiere del futuro”.

“Tutti voglio essere Chiara Ferragni”. Così l’ente di formazione barese Omniapro ha promosso insieme all’Istituto professionale statale per l’industria e l’artigianato Santarella di Bari, un corso per diventare fashion blogger. Il primo modulo insegna i passaggi fondamentali per aprire un blog di successo. Il terzo svela i segreti per farsi invitare alle sfilate, il migliore outfit da adottare, le tecniche per “spopolare sui social”. Nel quarto fotografia e videomaking diventano meccanismi da padroneggiare, insieme alle tecniche di scrittura e di storytelling. Perché dietro una fashion blogger strappa click con cifre da capogiro, c’è sempre studio, dedizione, padronanza delle tecnologie e una fitta rete di relazione indovinate e produttive.“Sono questi i mestieri del futuro, anzi ormai del presente”, spiegano dall’ente di formazione barese Omniapro, che da settembre ha promosso insieme all’Istituto professionale statale per l’industria e l’artigianato Santarella di Bari, un corso per diventare fashion blogger. L’occasione l’ha fornita il bando “Mi formo e lavoro” della Regione Puglia, grazie al quale sono stati messi a disposizione 24 milioni di euro di fondi Por Puglia Fesr – Fse 2014/2020 per interventi a sostegno dei disoccupati. Il tesoretto è importante e ha registrato in poche ore più di 40mila accessi sulla piattaforma regionale dell’avviso pubblico.

Varia e a tutto tondo l’offerta di corsi promossi dai diversi enti di formazione professionale, pronti a sfornare addetti alle vendite e ai magazzini, segretarie, operatori per l’infanzia, mediatori culturali, fotomodelli, operatori luci, addetti alla manutenzione elettrica, assistente alla poltrona. “Al Santarella abbiamo attivato una ventina di corsi, visto che siamo ente di formazione – conferma la professoressa Roberta Leonetti, indicata come referente di alcuni percorsi sul sito internet della scuola – Già 700 persone hanno avviato la procedura di preiscrizione, che dovrà perfezionarsi dal 25 febbraio prossimo, perché i corsi partono a inizio marzo”.Nell’elenco delle nuove figure da formare, non sfugge all’occhio curioso il profilo del “fashion blogger”. Sei moduli, 210 ore: 120 dedicate alla teoria, 90 alla sperimentazione tecnico – pratica, tra esercitazioni in aula, analisi dei casi e progetti da elaborare. Si comincia dalla base. “Come aprire un blog: passi importanti ed errori da evitare”, è l’argomento della prima lezione.

Per gli aspiranti fashion blogger è previsto anche un interessante rimborso: 6 euro all’ora per i disoccupati, poco più di un terzo (2 euro 50 centesimi) per chi percepisce l’indennità mensile Naspi. I requisiti per accedere al corso non sono stringenti, anzi. Basta essere residenti o domiciliati in Puglia, maggiorenni e disoccupati, privi o anche già beneficiari di misure di sostegno al reddito.