Bimbo di 3 anni torturato a morte e buttato in una discarica da due bambini di 7 e 8 anni

Notizia certificata e riportata in Italia dal sito FanPage.it. Hanno ammesso di aver torturato e ucciso un bimbo di tre anni, prima di scaricare il suo corpo in una discarica. Gli ‘assassini’ hanno 7 e 8 anni. Il corpo della giovanissima vittima è stato trovato vicino a una discarica a Germiston, in Sudafrica, a circa un chilometro da casa sua, lunedì.

I due presunti killer hanno confessato di averlo legato con una corda e di averlo lapidato prima di abbandonarlo in una zona desertica. La famiglia del bimbo ne ha denunciato la scomparsa nella giornata di sabato, spiegando che il piccolo non era riuscito a tornare a casa dopo essere uscito per giocare quel pomeriggio.

“Ha detto a sua madre che dove uscire dopo pranzo”, ha detto un suo familiare, secondo TimesLive. Quando il padre ha sentito parlare  di un corpo di un bambino trovato nella discarica, si è precipitato nella zona e ha fatto la drammatica scoperta.

Il corpo del figlio “era coperto di sangue fresco” e ferite orribili. “Mi sono precipitato lì, molte cose mi passavano per la testa. Speravo di non trovare davvero lui, ma sfortunatamente è stato così”, ha detto.

L’uomo ora sospetta che anche un adulto possa essere coinvolto nel brutale omicidio del figlio. Ma ha aggiunto che “non ci sono spiegazioni sul perché il mio bambino sia stato preso di mira” visto che la sua famiglia “non ha nemici”.

Il padre del piccolo ha detto inoltre che le loro famiglie non gli hanno neanche parlato. “Anche se dovessero venire ora, non ho nulla da dire loro … le scuse non porteranno mio figlio indietro”. La portavoce della polizia, Kay Makhubele, ha detto che le indagini stanno andando avanti.