in

Bimbo di sette anni seviziato dalla nuova moglie del padre: “Gli ha ustionato i genitali con l’acido”

Gli insegnanti di scuola elementare hanno notato gravi ustioni sul corpo del piccolo e hanno allertato suo padre: così è emersa l’agghiacciante storia di abusi di un bimbo di sette anni da parte della nuova moglie del padre.

La donna avrebbe sottoposto il bambino a indicibili torture, ustionandolo con la candeggina e legando un elastico attorno al pen* del ragazzino per impedirgli di urinare. È accaduto tutto a Hebei, provincia del nord della Repubblica Popolare Cinese, dove l’11 dicembre scorso è partita la segnalazione dalla scuola frequentata dal piccolo, con il conseguente ricovero in ospedale.

La piccola vittima ha solo sette anni, ma sembra che da diversi mesi fosse vittima di abusi da parte della matrigna, ovvero da quando dalla casa dei nonni, con cui viveva, si era trasferito nella casa di suo padre e della nuova moglie.

Proprio la donna è sospettata di aver sottoposto il piccolo a sevizie di ogni genere. Non solo gli avrebbe cosparso i genitali di acido, ma avrebbe anche costretto il bimbo a berlo, come raccontano le ustioni sullo stomaco.

Non è chiaro quanto tempo occorrerà alla piccola vittima per il recupero, né se le gravi lesioni possano rientrare. Quello che è certo è che l’autorità giuridica sta provvedendo a fare chiarezza sugli abusi..

Attribuendo a tutti gli adulti che in questi giorni hanno accudito il piccolo, le dovute responsabilità. Il caso, che ha sconvolto la comunità di Hebei, è finito sulle prime pagine dei giornali locali e nazionali.