in

Bufera di neve a New York, almeno 8 morti e 400 mila persone al buio

La tempesta di neve che ha colpito la parte orientale e il midwest degli Stati Uniti ha provocato almeno 8 vittime, soprattutto a causa di incidenti stradali, e lasciato 389mila cittadini senza luce.

I voli cancellati sono stati almeno 1.800 e 4.600 hanno subito ritardi solo nei tre scali newyorkesi (Newark, Jfk e La Guardia). La nevicata – accompagnata da ghiaccio, vento e freddo gelido – si è spostata giovedì sera sulla zona orientale, paralizzando New York durante l’ora di punta: il traffico è rimasto fermo per ore su strade e autostrade, bloccando a causa degli incidenti anche il George Washington Bridge che collega Manhattan al nord del New Jersey.

Nell’Indiana una donna di 60 anni ha sbandato invece con l’automobile la mattina di giovedì 15 novembre, mentre una persona, forse per un malore provocato dal freddo, è deceduto in Ohio. Non si conoscono i dettagli dell’ottava vittima. Intanto, le previsioni meteo annunciano che la tempesta si sta spostando sul New England, dove la neve cadrà più abbondante nella giornata di venerdì 17 novembre.