in

Chiara Ferragni si scaglia contro gli haters: “Il mio è un lavoro tosto”

Chiara Ferragni ha rilasciato un’intervista a La Repubblica in cui ha parlato del suo lavoro, che verrà documentato nel film ‘Potrait of a Woman’. Chiara Ferragni ha rilasciato un’intervista a La Repubblica in cui ha raccontato in cosa consiste il suo lavoro e ha svelato quello che vedremo nel documentario a lei dedicato. La web influencer, una delle più pagate al mondo, non ha potuto fare a meno di parlare del suo dolce maritino Fedez e dell’adorato figlio Leone. Quanto tempo ci metteranno queste nuove dichiarazioni di Chiara a finire nuovamente al centro di una bufera social?

Chiara Ferragni è una delle web influencer più famose e pagate al mondo. Il Financial Time l’ha inserita al settimo posto della classifica internazionale delle persone più influenti nel campo della moda e, di certo, non sarà un caso.

La moglie di Fedez ha rilasciato una lunga intervista a La Repubblica in cui ha deciso di parlare del suo lavoro e di quello che vorrà trasmettere ai fan con il film-documentario sulla sua vita, Portait of a Woman, in uscita nel 2019. Chiara ammette: “

La rivoluzione è che sui social bisogna essere onestamente sé stessi, se menti non funziona. (…) Io alla fine faccio quello che sento autentico, voglio continuare a raccontarmi senza filtri, anche rischiando di sbagliare. Su Instagram siamo tutti nello stesso tempo protagonisti e spettatori e dobbiamo accettare di metterci in gioco”.

“Vorrei che chi vedrà il film capisca che il mio è un lavoro tosto – prosegue la fashion blogger – certi giorni anche diciotto ore in cui si confondono lavoro e vita privata. […] Ma soprattutto vorrei che pensassero che sono una bella persona”. Questo è il principio base del lavoro della Ferragni perché, in fondo, tutti quelli che lavorano sui social sanno che la loro vita deve essere ‘data in pasto’ ai follower.

In merito al film che racconterà la sua vita, soprattutto negli ultimi tempi, si era diffusa la notizia che nessuno avrebbe voluto trasmetterlo, ma Chiara ci tiene a smentire la fake news. La mamma del piccolo Leoncino ammette: “Sono abituata a fake news e cattiverie. Mi ricordo certi commenti quando andavo alle prime sfilate di moda, per esempio che non sarei durata tre mesi, commenti che sono diventati una motivazione in più”.