È tradizione, disseppelire, pulire e vestire i defunti per passare un po’ di tempo fuori dalla bara.

MUMMIA MIA! – IN INDONESIA È TEMPO DI RIESUMARE I MORTI, PULIRLI, E PORTARLI A SPASSO PER LE STRADE! – ARRIVA L’APOCALISSE? NO, È IL FESTIVAL “MA’NENE” CHE SI TIENE OGNI 3 ANNI PER INGRAZIARSI GLI SPIRITI E TRASCENDERE LA MORTE

Dalle mummie vengono rimossi polvere e detriti, e quindi i cadaveri vengono rivestiti. Gli oggetti personali più significativi vengono lasciati al loro posto. Molte persone hanno paura di respirare la polvere dei cadaveri e indossano delle mascherine di protezione…

Tutte le culture hanno il proprio modo di celebrare coloro che sono passati a miglior vita, ma in Indonesia, nella provincia di Tana Toraja, i riti funebri sono più singolari del solito. Il rito di Ma’Nene è il festival del culto degli antenati.

Quando una persona muore, il corpo viene mummificato con ingredienti naturali e sepolto in tombe rupestri. Il processo di mummificazione permette la conservazione del cadavere e consente alla famiglia di tornare ad esumarlo ogni tre anni.

Il festival, che non ha una data prestabilita, di solito si svolge verso la fine di Agosto, e permette alle persone di rivisitare i propri cari. Ma il rito va oltre la semplice visione delle bare. I corpi mummificati vengono rimossi dalle bare e vengono puliti e rivestiti con abiti nuovi.

La morte viene intesa non come triste o paurosa, e l’esumazione delle mummie è un modo per collegarsi alla morte e, in qualche modo, trascenderla.
Dalle mummie vengono rimossi polvere e detriti,

e quindi i cadaveri vengono rivestiti. Gli oggetti personali più significativi vengono lasciati al loro posto. Molte persone hanno paura di respirare la polvere dei cadaveri e indossano delle mascherine di protezione.