in

Il nuovo bizzarro gioco giapponese sul ponte

Il video intero alla fine dell’articolo. Strappa una risata questo bizzarro gioco giapponese. Tutti sul ponte mobile e via al dondolamento. All’inizio ci sono dei “professionisti” ma poi quando salngono i meno esperti è tutto da ridere!

Stufi degli sport tradizionali? Dei soliti giocatori in mutandine che corrono dietro a piccoli grandi palloni o dei soliti roboanti motori che inseguono sventolanti bandiere a scacchi? Niente paura, per voi una vasta gamma di giochi davvero stravaganti e sport bizzarri.

Sport bizzarri, come la corsa delle sedie

Alcuni esempi? La corsa delle sedie da ufficio, ideata in Germania, precisamente a Bad Koenig-Zell dove quest’anno si è addirittura tenuto un campionato ufficiale. In sella alla propria fedele poltroncina a rotelle, ben settanta partecipanti si sfidano lungo un percorso in discesa: come uniche protezioni, caschi e imbottiture ai bordi delle spericolate piste. O il lancio del telefonino, organizzato per la prima volta in Finlandia nel 2000 e diventato ormai fenomeno emulato in tutto il mondo, Italia compresa. Concorrenti di tutte le età, spinti dal desiderio di vendicarsi di tutte le frustrazioni causate dalle moderne tecnologie, lanciano cellulari privi di batterie, questo nel rispetto dell’ambiente, su vari campi di gioco (erba, sabbia terra): raccolti a fine gara vengono poi venduti e il ricavato dato in beneficenza.

C’è persino il trasporto della moglie come competizione

C’è poi il trasporto della moglie, anche questa competizione di origine finlandese (prima edizione nel lontano 1992) consistente in una corsa a ostacoli lunga 253,5 metri durante la quale i partecipanti devono portare in spalla le loro mogli superando pozze d’acqua, buche e barriere di ogni altro genere. Regole di base: la donna deve avere più di diciassette anni e pesare non meno di quarantanove kg, il portatore può avere, a disposizione, come unico strumento di ausilio, una cinghia. Ai vincitori, in pieno spirito goliardico, spetta una quantità di birra equivalente al peso della consorte.

Di natura decisamente più fisica visto che serve grande forza e coordinazione, è invece l’ultimo di questa nostra piccola lista, lo flierljeppen, sport tradizionale dei Paesi Bassi che consiste nel saltare da un lato ad un altro di un corso d’acqua con una lunga asta. L’asta, che può misurare dai tre ai cinque metri, ha alla base una piastra rotonda e piatta che ne impedisce lo sprofondamento nel fondo fangoso. Che dite? Rispolveriamo palloni e motori?