Il rimedio naturale per sgonfiare la pancia e combattere il colesterolo

I semi di finocchio sono l’ideale per chi soffre di problemi intestinali in quanto aiutano a ridurre i gonfiore e favoriscono la digestione eliminando anche i crampi intestinali. Inoltre sono antinfiammatori e antiossidanti, contengono molte fibre e sono una fonte naturale di rame, calcio, buono anche il contenuto di vitamine e oli essenziali contenuti nei suoi semi, più precisamente acheni, formati da un guscio duro che contiene un unico seme. Ecco tutte le sue preziose proprietà.

Ricchi di fibre migliorano la digestione e sgonfiano la pancia: le fibre contenute nei semi di finocchio sono importanti per favorire il passaggio degli alimenti lungo il tratto dell’intestino e ci aiutano ad eliminare le tossine, depurando il nostro organismo grazie anche alle sue proprietà diuretiche. Inoltre, i semi di finocchio, stimolano la digestione eliminando anche i problemi di aerofagia: da assumere sotto forma di tisana, anche dopo pasti pesanti. I semi di finocchio sono un toccasana anche per chi soffre di gonfiori addominali, favoriscono infatti l’eliminazione dei gas in eccesso, per una pancia piatta e libera da crampi.

Azione antiossidante e aiutano a prevenire il cancro: i flavonoidi contenuti nei semi di finocchio li rendono degli ottimi antiossidanti: prevengono l’invecchiamento precoce contrastando l’azione dannosa dei radicali liberi, inoltre riducono lo stress ossidativo dell’apparato cardiovascolare prevenendo danni neurologici. Gli antiossidanti presenti in questi preziosi semi sono anche degli alleati per la lotta al cancro al colon perché, insieme alle fibre, rimuovono le tossine dall’intestino.

Potenti antinfiammatori: l’azione antinfiammatoria dei semi di finocchio è utile per trattare disturbi come il morbo di Crohn e l’artrite, due importanti malattie autoimmuni. Riducono la pressione sanguigna: i semi di finocchio contengono potassio, utile per regolare la pressione sanguigna, contribuisce infatti a mantenerla stabile regolando il battito cardiaco. Ideale quindi per chi soffre di ipertensione. Ideali contro il colesterolo: il colesterolo è uno della cause principali di infarto, ictus e ipertensione, e può essere tenuto sotto controllo anche con il consumo di alimenti vegetali, tra cui i semi di finocchio, aiutando così a prevenire malattie dell’apparato cardiovascolare.

Ricchi di calcio e aumentano la produzione di globuli rossi: i semi di finocchio sono ricchi di calcio e ne sono un’ottima fonte anche se consumati in piccole quantità: 100 gr di semi di finocchio contengono il 120% di dose giornaliera raccomandata di calcio. Questi semi contengono anche una buona quantità di rame, minerale importante per la produzione di globuli rossi.

Si possono assumere in gravidanza e allattamento? I semi di finocchio vengono spesso consigliati alle neo mamme per aumentare la produzione di latte e per alleviare i disturbi intestinali del neonato. Nonostante ciò è sconsigliato assumere in gravidanza e allattamento la tisana a base di finocchio a causa del contenuto di estragolo, componente naturale dei semi di finocchio e del basilico, che potrebbe essere potenzialmente cancerogeno o comunque pericoloso anche per i lattanti e i bambini piccoli.