in

La leucemia la uccide a soli vent’anni: muore tra le braccia dei suoi genitori

Quel male incurabile nel giro di un anno se le ha tolto la vita, nel fiore degli anni. Kathrina Donadi Camargo è stata sconfitta dalla leucemia. Ed ora un’intera comunità, quella di Ponte di Piave, nel Trevigiano, è in lutto per la morte di una 20enne.

Ragazza sempre solare e allegra, negli ultimi tempi era stata costretta a diversi ricoveri presso il reparto di ematologia dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre, ma per le festività natalizie aveva ottenuto dai medici la possibilità di stare con la propria famiglia, ben sapendo che i propri giorni volgevano oramai al termine.

Kathy lascia i genitori Klaudya, originaria della Colombia, e Tiziano Donadi, del quale era l’unica figlia. Quest’ultimo è dipendente molto conosciuto e stimato della cantina sociale di Ponte di Piave, una delle più importanti e frequentate dell’intero comprensorio opitergino-mottense.

Kathrina aveva festeggiato i 20 anni ad agosto. Aveva frequentato il Brandolini e l’istituto Sansovino di Oderzo, con discreti risultati.

Raggiunti i 18 anni si era trasferita, per un breve periodo di tempo, a San Biagio di Callalta, dove aveva trovato lavoro in un negozio di abbigliamento. Nelle ultime settimane di ricovero “All’Angelo” di Mestre, nel reparto di ematologia, il suo stato di salute era peggiorato.

Sapeva che la battaglia che stava affrontando era complicata, ma non si era mai persa d’animo. La speranza di sconfiggere la malattia non l’ha mai abbandonata. Alla fine però quel male non l’ha risparmiata. Venerdì è spirata. I funerali dovrebbero essere fissati nelle prossime ore e celebrati a Ponte di Piave.