in

La piccola Aurora perde la sua battaglia e muore a 8 anni. La Mamma su Facebook ” Addio Principessa “

Tumore al cervello, Aurora muore a 8 anni. La mamma su Facebook: “Addio Principessa”
La piccola era stata colpita da un neuroblastoma tre anni fa: è morta martedì sera nel reparto di Oncoematologia pediatrica a Padova. . La piccola era assistita dai volontari della onlus Team forum Children che l’hanno salutata con un commovente messaggio sui social.

Una battaglia durata ben tre anni che purtroppo alla fine ha visto sconfitta la piccola Aurora Nordio. La bimba è morta ieri, 30 ottobre, verso le 19 all’ospedale di Padova dov’era ricoverata nel reparto di Oncoematologia pediatrica da otto giorni per l’aggravarsi delle condizioni. A portarla via un neuroblastoma, malattia che non lascia scampo. La malattia era comparsa nel 2015. Come riporta la Nuova Venezia, all’inizio si era presentata come un malessere all’addome che però, vista la persistenza, avevano convinto i genitori a fare dei controlli. Una serie di esami che avevano dato un verdetto funesto: tumore al cervello. Aurora è stata sempre seguita dall’ospedale di Padova dove ha conosciuto i volontari di Team for Children con cui ha stretto un forte legame di amicizia. E le cure sembravano aver dato i risultati sperati. Poi, tre mesi fa, il nuovo aggravamento. Aurora faceva le terapie in Day Hospital, ma ultimamente le cure si limitavano a infusioni di piastrine. Il quadro si era aggravato lunedì della scorsa settimana quando i medici hanno deciso di ricoverare la piccola.

“Siamo tutti distrutti – racconta Chiara Girello Azzena, fondatrice e presidente di Team for Children, – oggi è un giorno molto triste, in cui non ci sono parole giuste da dire. Aurora era una bambina speciale, di quelle che ti entrano nel cuore. In questi anni ho avuto modo di conoscere bene lei, ma anche la mamma Elisabetta Boscolo con cui si è creato un legame speciale. Una mamma dolce, che è rimasta vicino alla piccola sempre, malgrado abbia anche un altro figlio piccolo. Quando era in ospedale vedevo Aurora tutti i giorni. Stare con lei era un piacere, era una bimba sveglia, decisa sulle sue scelte. Lunedì avevo capito che la situazione era gravissima, sono andata a salutarla e le ho portato un angelo. Capivo che probabilmente non l’avrei più rivista. Alla sera ho pregato per lei, prego ogni sera per tutti i bimbi del reparto, ma a uno riservo ogni sera una preghiera speciale. Speravo davvero ci potesse essere un miracolo. Purtroppo non è successo. Non ci sono spiegazioni per eventi del genere. Sono molto vicina ai genitori”.

Aurora Nordio aveva 8 anni ed era la secondogenita della famiglia di Chioggia attorno alla quale si sono stretti subito parenti e amici. La madre l’ha salutata con un post toccante e la foto della piccola su Facebook: “Ciao Principessa”.