in

La scienza dice che la smemoratezza è in realtà un segno di rara intelligenza

Ci sono persone che si vantano della loro memoria eccellente, che può certamente essere utile in situazioni di studio, lavoro o anche sociali. Tuttavia, è quasi impossibile ricordare ogni piccolo dettaglio di ogni situazione, ed è quasi impossibile ricordare ogni cosa che si impara a scuola, specialmente dopo un lungo periodo di tempo.

Quando ci si dimentica qualcosa, spesso ci sentiamo un po’ stupidi. Infatti non ci si sente particolarmente intelligenti quando siamo nel bel mezzo del negozio di alimentari cercando di ricordare tutto ciò che dobbiamo comprare, né ci sentiamo particolarmente brillanti quando andiamo in una stanza non ricordandoci il motivo per cui ci siamo andati.

Potresti chiederti perché si verificano queste dimenticanze, ma in realtà non devi preoccuparti. I ricercatori Paul Frankland e Blake Richards dell’Università di Toronto hanno scoperto che i vecchi ricordi nel cervello sono letteralmente “sovrascritti” dai nuovi ricordi. È difficile per noi ricordare le cose vecchie, ma è altrettanto difficile dimenticarle completamente.
Secondo lo studio, una memoria perfetta non è collegata in nessun modo ad una maggiore intelligenza, ma bensì esattamente il contrario. Mentre in generale qualcuno con una buona memoria è generalmente considerato intelligente, sul piano pratico è più utile e persino più sano ricordare un po’ di tutto e dimenticare piccoli dettagli.

“È importante che il cervello dimentichi dettagli irrilevanti e si concentri invece sulle cose che ci aiuteranno a prendere decisioni nel mondo reale “, ha spiegato Blake Richards in un’intervista alla CNN.

Il cervello ha un piccola area chiamata l’ippocampo, che ha la funzione di immagazzinare ricordi. Uno dei suoi meccanismi di base permette di eliminare i dettagli insignificanti in modo da potersi concentrare maggiormente su ciò che conta davvero. Ciò ci consente di prendere decisioni più intelligenti in un modo molto più efficiente.
Mentre si verifica questo processo, il cervello sta effettivamente sovrascrivendo i vecchi ricordi con quelli nuovi e più importanti. Un cervello affollato di troppi ricordi ha maggiori probabilità di presentare problemi nella capacità di prendere decisioni. Ad esempio, un cervello con molti ricordi potrebbe essere più “indeciso” perché tiene conto di troppe variabili.

“Sappiamo che lo sport aumenta il numero di neuroni nell’ippocampo”, ha affermato Richards. ha aggiunto inoltre che “sono questi dettagli poco importanti della tua vita che forse ti impediscono di prendere delle buone decisioni.

Questo ha senso dal punto di vista biologico poiché i primi umani avrebbero dovuto ricordare dettagli vitali per sopravvivere, in modo che il numero di neuroni del cervello aumentasse per fare ciò. Tuttavia, con i progressi della tecnologia negli ultimi anni, gli umani non hanno più tanto bisogno di avere una memoria dettagliata.
Per chi vive in questa era moderna è molto più utile capire come funziona Google piuttosto che ricordare come fare qualche attività insolita. Ciò significa che oggi è ancora più accettabile dimenticare occasionalmente dei piccoli dettagli poiché puoi facilmente cercare qualsiasi cosa che devi sapere in qualsiasi momento su Internet.

Se noti che hai dei vuoti di memoria che coinvolgono ampi lassi temporali o ampi segmenti di informazioni importanti, potrebbe esserci un problema serio, ma per il resto è perfettamente normale dimenticarsi i piccoli dettagli. Non devi sentirti stupido quando dimentichi qualcosa poiché significa che la tua mente funziona come dovrebbe.
Facci sapere cosa ne pensi e invia questo articolo ai tuoi amici e alla tua famiglia!
I nostri contenuti vengono creati usando al meglio le nostre conoscenze, tuttavia sono di natura generale e non possono in alcun modo sostituire una consulenza con il tuo medico. La tua salute è importante per noi!