La storia del camionista eroe: morto a 54 anni per salvare decine di vite con un gesto unico

Un malore lo ha ucciso mentre era alla guida del suo camion, ma pur in fin di vita si è comportato da eroe, evitando che potesse verificarsi una vera e propria strage in autostrada.

Francesco Franzese, 54 anni di San Giuseppe Vesuviano, si è spento mentre percorreva l’autostrada A16 Napoli-Canosa, trovandosi poco più avanti del casello Avellino Ovest, in direzione del capoluogo campano.

Appena ha avvertito i primi sintomi ha rallentato e ha sterzato, andando a impattare con la fiancata destra sul muro di contenimento.

Una manovra per far fermare il camion e scongiurare problemi agli altri automobilisti.

Quando sono arrivati i soccorsi, il cuore di Francesco Franzese aveva cessato di battere. Sono intervenuti gli agenti della Polizia stradale agli ordini del vicequestore Renato Alfano e dell’ispettore Oreste Bruno che

hanno provveduto a eseguire i rilievi del caso e a chiudere una corsia della carreggiata per consentire il recupero della salma e del camion.