in

Luca Marin confessa: «Ho beccato Federica Pellegrini in camera con Filippo Magnini»

L’ex nuotatore, ospite alla trasmissione Tv Rivelo, ha svelato qualche dettaglio (inedito) della relazione vissuta con la campionessa olimpica. Non ne parla volentieri, ma ospite a Rivelo, incalzato dalla conduttrice Lorella Boccia, l’ex nuotatore Luca Marin ammette di avere «beccato Federica (Pellegrini) in hotel, in camera con Magnini». Gli atleti si trovavano a Shanghai per i campionati mondiali di nuoto.

«Avevo percepito che ci fosse qualcosa che non andava, così non trovando Federica ho iniziato a bussare alla porta della camera di Magnini», commenta. «Picchiavo i pugni sulla porta, volevo mi aprissero. Cercavo solo un confronto». Prima di quell’episodio i due avevano vissuto assieme per quattro mesi a Parigi, città dell’amore, e avevano parlato anche di matrimonio. «Ma non c’erano le basi», ammette.

Ai tempi della rottura, Marin attraversò un periodo buio, sia dal punto di vista personale che professionale. Faticò molto ad accettare il tradimento di un amico, Filippo, che di conseguenza cercò di allontanare.

Con la campionessa olimpica i rapporti, ora, sono cordiali. «Non rinnego nulla del mio amore con Federica. Credo che dopo un determinato periodo di tempo due persone che si sono molto amate possano riuscire ad avere un rapporto normale», spiega.

Marin torna anche sul rapporto con un’altra sua ex storica, la nuotatrice francese, Laure Manaudou, e di quando a bordo vasca, durante una gara, gli lanciò addosso l’anello che lui le aveva regalato.

«Si arrabbiò molto perché amici comuni le avevano riferito che mi sembrava molto strano che indossasse ancora l’anello che le avevo regalato mesi fa, prima della nostra rottura. Mi sembrava una mancanza di rispetto anche nei confronti del suo fidanzato di allora». Quanto, invece, alle accuse di avere diffuso foto private di Manaudou, Marin commenta: «Non avevo fatto assolutamente nulla di quello di cui venivo accusato. E alla fine la verità è venuta a galla e sono stato completamente scagionato. La stessa Laure lo ha ammesso nel suo libro. Ma quella vicenda mi ha completamente destabilizzato».