in

Lui la respinge, lei gli invia 159mila messaggi con minacce: “Farò il sushi con i tuoi reni”

Una donna di 31 anni è accusata di aver inviato 159.000 messaggi di testo a un uomo dopo essere stata respinta. La stalker è Jacquelyn Ades, che non si è limitata i inviare messaggi al suo amore mancato, ma ha anche fatto irruzione in casa sua e ha usato il suo bagno per fargli dispetto, oltre ad essersi presentata sul suo posto di lavoro spacciandosi per la moglie.

La polizia l’ha arrestata a Phoenix lo scorso maggio quando l’ha trovata a casa sua e in seguito ha scoperto un coltello da macellaio nascosto nella sua auto.

Inizialmente, Jacquelyn Ades, dalla Florida, aveva inviato alla vittima 65.000 messaggi in dieci mesi, ma il numero è salito ad almeno 159.000 dopo ulteriori controlli da parte della Repubblica dell’Arizona.

I messaggi avevano toni minacciosi: “Non cercare mai di lasciarmi… ti ucciderò… Non voglio diventare un’assassina”, si legge in un sms, “Preparerò il sushi con i tuoi reni e userò le ossa delle tue mani come bacchette”.

L’estetista Ades avrebbe iniziato a perseguitare l’uomo dopo che si erano incontrati su un sito di appuntamenti e si erano poi incontrati di persona. L’uomo, del quale non è stato diffuso il nome, è amministratore delegato di una società di prodotti per la cura della pelle, ha detto che non voleva continuare oltre con la relazione, ma a quanto pare la donna aveva piani diversi.

Jacquelyn Ades è in carcere in attesa di processo con l’accusa di stalking. A quanto pare ha detto alle autorità di sapere che la vittima non fosse interessata a lei e che non voleva ferirlo nonostante avesse inviato messaggi minacciosi che descriveva come “divertenti”. Ha aggiunto: “Va bene se è così che si sente”, ha detto. “Qualcun altro dovrebbe amarlo. Ha così tanto da amare. Lui è così carino. Non posso credere di averlo spaventato”.