Meteo da incubo: Pasqua e Pasquetta con pioggia e neve

Rovesci temporaleschi, con locali grandinate, sono previsti su tutto il Paese. Possibile ritorno della neve su Alpi e Appennini settentrionali.
Non accennano a migliorare le previsioni meteoper Pasqua e Pasquetta. Secondo quanto riportato da Meteo.it, il ponte del 21 e 22 aprile sarà caratterizzato dal maltempo in tutto il Paese.

In corrispondenza delle festività pasquali, infatti, continueranno le instabilità con cui si è aperta la primavera 2019. Il primo cambiamento climatico, che farà dimenticare, almeno per un po’, le temperature quasi estive dell’inizio di aprile arriverà tra giovedì 18 e sabato 20. Dal nord-est dell’Europa, in particolare dalla Russia, giungerà in Italia una corrente di aria instabile e molto fredda.

Il ciclone freddo.La perturbazione russa toccherà prima la Germania e la Francia, per poi raggiungere anche l’area mediterranea tanto a est quanto a ovest. Qui, darà vita a un ciclone freddo che stringerà la penisola in una morsa di gelo e di maltempo proprio nei giorni di Pasqua e Pasquetta. La perturbazione sarà inoltre alimentata dalle correnti fredde che giungono dall’Oceano Atlantico.

Pioggia, vento e neve.Tra le conseguenze previste dai metereologi si contano numerosi temporali improvvisi da Nord a Sud, comprese le isole maggiori.
In alcuni casi, i rovesci saranno accompagnati da locali grandinate e forti raffiche di vento. Le aree più duramente colpite dalle piogge saranno quelle del settore settentrionale, ma anche la regione tirrenica, Sicilia e Sardegna.

Tra un temporale e l’altro sono previsti sprazzi di sereno, con un repentino aumento delle temperature. Proprio questo sbalzo improvviso potrebbe far gioire gli amanti della montagna e degli sport invernali, dal momento che non si esclude un breve ritorno della neve sulle cime delle Alpi e dell’Appennino settentrionale. Rovesci nevosi sono previsti a partire da 1300/1500 metri di altitudine.