Napoli, bimba di 4 anni violentata dallo zio con lesioni interne: Mi fai male, aiuto. Zitta p*

E’ stato fermato per l’accusa di violenza sessuale su minore lo zio della bambina ricoverata al Santobono di Napoli per i traumi riportati dallo stupro. L’uomo è stato fermato dagli agenti nella stazione della Circumvesuviana di Barra.

Si era reso irreperibile dopo il ricovero della piccola di etnia rom e la successiva denuncia della madre. Inutile il tentativo di fuga, l’uomo è stato arrestato e portato in Questura dove ha confessato tutte le accuse.

La piccola era stata trasportata in ospedale in 9 aprile, ma è venuta alla luce solo due giorni dopo. I medici del Santobono confermarono la presenza di segni di violenza sulla piccola che, successivamente, è stata tenuta sotto osservazione dai medici del nosocomio.

«ZIO MI FAI MALE, AIUTO» Stai zitta piccola p…..a.

Violenta la nipote e la riduce in fin di vita. È stata stuprata dallo zio in un campo rom alla periferia di Napoli, con una violenza tale da procurarle lesioni agli organi interni.

Una storia fatta di abusi e violenze su una bambina di soli quattro anni, che si è consumata all’interno di un campo rom e venuta alla luce quando la piccola è stata trasportata dalla mamma in ospedale.