Nel calice c’è whisky al posto del vino. “Un volontario ha sbagliato bottiglia” – Video

Un errore imbarazzante, che ha costretto monsignor Charles Scicluna, arcivescovo di Malta, a spiegare. Durante la celebrazione d’inaugurazione del processo diocesano per la beatificazione e la canonizzazione di frate Louis Camilleri nella concattedrale di San Giovanni Battista, l’arcivescovo ha bevuto dal calice, come è di rito.

Solo che quel calice conteneva whisky al posto del vino. Monsignor Scicluna se n’è accorto e ha chiesto ai preti se il calice portato all’altare contenesse vino o whisky. Dopo che anche il concelebrante lo ha assaggiato confermando la sua impressione,

il calice è stato cambiato con uno contenente vino e la messa è proseguita. Il sagrestano si è scusato su Facebook spiegando che uno dei volontari ha sbagliato bottiglia durante i preparativi.

Naturalmente monsignor Scicluna si è reso conto subito dell’errore e ha domandato ai concelebranti se il calice contenesse vino o whisky.

Allora un altro prelato ha bevuto e ha confermato che si trattasse di whisky. A quel punto il calice è stato sostituito con un secondo contenente il vino. S

u Facebook, però, il sagrestano si è scusato spiegando spiegando: «Un volontario ha sbagliato bottiglia durante i preparativi».