Notre-Dame, il miliardario Pinault dona 100 milioni di euro per la ricostruzione. Da Arnault 200

Gara di solidarietà per la ricostruzione di Notre Dame. La famiglia Pinault, tra le più ricche di Francia, alla guida del colosso del lusso Kering, annuncia la donazione di 100 milioni di euro per il restauro di Notre-Dame de Paris, dopo il devastante incendio di ieri sera. Lo ha annunciato Francois-Henri Pinault, citato dalla stampa francese.

Mentre il gruppo LVMH (Louis Vuitton Moet Hennessy) e la famiglia Arnault, quarto patrimonio mondiale, hanno annunciato questa mattina una donazione di 200 milioni di euro per la ricostruzione di Notre-Dame, devastata dall’incendio di ieri.

Il gruppo spiega di volersi unire «alla ricostruzione di questa straordinaria cattedrale, simbolo della Francia, del suo patrimonio e della sua unità».

Il gruppo, prima ricchezza di Francia, annuncia di mettere a disposizione «tutte le sue squadre di creatori, architetti, finanzieri, per aiutare nel lungo lavoro di ricostruzione e di raccolta di fondi».

Tutte le opere d’arte della sezione “tesoro” della Cattedrale di Notre Dame sono state salvate. Lo ha riferito il tenente colonnello Gabriel Plus, portavoce dei vigili del fuoco di Parigi.

I vigili del fuoco, dopo aver domato l’incendio che ha devastato la cattedrale, si stanno ora concentrando sul monitoraggio del sito, per verificare che non vi siano focolai residui e che »la struttura sia stabile«, ha riferito ancora Plus, citato dai media francesi.