in

“Perché non conoscere una persona prima di giudicarla?”, alla fine la coscienza ha sempre ragione

La storia di Angelo e Francesca, rinnegati dai famigliari di lui. Quando si conoscono hanno rispettivamente dei compagni ma i loro compagni si mettono insieme. Dopo questo doppio tradimento anche loro si conoscono meglio e decidono di frequentarsi. Angelo decide di corteggiare Angela e poco dopo si mettono insieme.

I genitori di lui però non accettano l’età di lei, 13 anni di più di lui, il fatto che era separata (con dei figli) e le modalità con cui si sono conosciuti. Inoltre, abitando in un piccolo paese, la gente ‘sparla’ e questo non ha fatto altro che peggiorare la situazione. I genitori di lui accettano l’invito e decidono di far parlare il figlio e la nuova compagna.

I pettegolezzi di un piccolo paese non possono influenzare il rapporto tra dei genitori con il proprio figlio. Angelo e Francesca devono sposarsi e vorrebbero ricucire il rapporto con loro.

I genitori di lui però si dicono sconvolti e non riescono ad accettare questa situazione del figlio in quanto pensano che possa avere qualcosa di meglio nella vita. “Non siamo cattivi genitori, siamo solamente delle persone con dei sani principi”.

Nonostante le opere di convincimento da parte di Maria De Filippi, soprattutto da parte della madre, non ci sono aperture nei confronti della coppia. “Non essere più amati non può essere una nostra colpa”, le parole di Francesca racchiudono perfettamente la storia. Purtroppo, però, non ce la fanno ad aprire la busta e decidono di chiuderla.

“Angelo deve prendere le sue responsabilità”. Se fosse dipeso dal marito l’avrebbe aperta senza problemi ma la madre è stata irremovibile e la storia si chiude così. Ci permettiamo di aggiungere, senza tanta logica e sicuramente assolutamente senza cuore. Quando sembrava tutto finito, la De Filippi esce fuori dallo studio e riesce, non si sa come, a far rientrare entrambi! E finalmente la famiglia riesce a riunirsi..