Pinerolo, trova la moglie morta e si getta dal balcone dopo quarant’anni passati insieme

Si sono amati per tutta la vita, Pier Carlo Marchese e Mirella Rocchietti: 85 anni lui, 83 lei. Uno di quegli amori d’altri tempi che non vede altra esistenza se non quella condivisa insieme. E così, quando Mirella è morta l’antivigilia di Natale, Pier Carlo ha scelto di seguirla quel pomeriggio stesso. Si è buttato dal balcone del quarto piano dell’alloggio dove la coppia di anziani aveva vissuto per quarant’anni.

Ha lasciato anche le chiavi nella toppa, all’esterno: chi avesse cercato di entrare in casa non sarebbe stato costretto a sfondare la porta. “Erano due signori gentilissimi che si preoccupavano sempre di non disturbare troppo”, raccontano i vicini di casa che hanno subito capito cosa fosse successo quando hanno visto le auto dei carabinieri parcheggiate in strada in via Bandello 10 e i militari nel cortile del palazzo.

Pier Carlo e Mirella sono invecchiati insieme, hanno avuto una figlia che la vita ha portato ad abitare a centocinquanta chilometri di distanza, a Milano. Lui, da giovane, lavorava come impiegato alla Pmt, una cartiera di Pinerolo, mentre lei non ha mai raccontato se in gioventù avesse lavorato.

Gli anni avevano portato acciacchi e una salute sempre più compromessa ma, dandosi una mano l’un l’altra, Mirella e Pier Carlo avevano continuato a farcela da soli, senza chiedere aiuto a nessuno. La spesa la ordinavano a domicilio ma era ancora lui, tutte le mattine, a portare giù la spazzatura.

Lui camminava a fatica, ci vedeva poco, e lei non stava meglio. Da una settimana le condizioni di MIrella si erano aggravate, non usciva quasi più. I vicini hanno incontrato Pier Carlo la mattina del 23: “Ha salutato come sempre, cortese” raccontano. Quando è tornato in casa ha trovato la moglie morta, sulla poltrona del salotto.

Con l’amore di chi è abituato a prendersi cura dell’altra, l’ha coperta con una trapuntina che teneva sul divano, poi ha aperto la finestra e si è buttato nel vuoto. E’ il finale di una tragedia ma anche l’estremo gesto d’amore di una coppia che non sapeva stare separata perché Pier Carlo e Mirella, da quando si erano sposati, non avevano mai passato un solo giorno lontani uno dall’altro. “Si sono aiutati fino alla fine”, racconta chi li conosceva bene.