in

Piove nella sala operatoria dell’Ospedale Cannizzaro di Catania

Il filmato intero alla fine dell’articolo. Danni all’interno della sala operatoria dell’Ospedale Cannizzaro e al Tribunale di Catania: chiuse le scuole, si teme per altri importanti edifici pubblici, archivi e biblioteche cittadine e universitarie.

Sono tante le immagini e i video che, seppur amatorialmente, raccontano il disastro in città causato dal terribile nubifragio che si è abbattuto nelle ultime 48 ore sulla città di Catania. Tra l’acqua torrenziale di via Etnea, il Villaggio Santa Maria Goretti totalmente allagato e le strutture dell’Università di Catania che hanno retto difficilmente l’onda d’urto della pioggia, sono stati postati in rete anche dei video quasi surreali.

Stiamo parlando, ad esempio, della pioggia, perché di questo si tratta, all’interno dei corridoi delle sale operatorie dell’Ospedale Cannizzaro o al casellario giudiziale del Tribunale di Catania, sito in piazza Verga. Delle scene raccapriccianti che dimostrano lo scarso isolamento degli edifici con gli agenti atmosferici esterni, soprattutto in strutture pubbliche dove ogni giorno esercitano il proprio lavoro migliaia di persone.

Pioggia anche all’interno dell’aula studio di Scienze Politiche dell’Università di Catania(vedi video), sita in via Dusmet, proprio di fronte gli Archi della Marina che quest’oggi hanno riassaggiato il piacere dell’acqua ai loro “piedi”, dopo diversi decenni. Anche alcune scuole di Catania, come ad esempio l’Istituto Archimede, non hanno ben tollerato le abbondanti piogge torrenziali, che hanno portato alla decisione di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di venerdì 5 ottobre, da parte del sindaco Salvo Pogliese.

Si riscontrano guai anche in altri edifici pubblici della città, con danni evidenti e irreversibili che hanno portato alla distruzione di archivi, libri, estratti di provvedimenti e documenti di varia natura, fradici e probabilmente non più recuperabili.