Presepe rubato sulla tomba del bimbo, sconosciuto ne porta un altro: “Gesto commovente”

“Il vuoto sulla tomba di Chicco è stato colmato” ha scritto la mamma del piccolo Francesco, scomparso prematuramente a soli 7 anni in un tragico incidente stradale. Dopo il furto del presepe che ogni anno metteva sulla lapide nei giorni di Natale, la donna ha scoperto che una persone generosa ne aveva messo un altro: “Mi ha fatto ricredere sul genere umano”

Presepe rubato sulla tomba del bimbo, sconosciuto ne porta un altro: “Gesto commovente”
“Il vuoto sulla tomba di Chicco è stato colmato” ha scritto la mamma del piccolo Francesco, scomparso prematuramente a soli 7 anni in un tragico incidente stradale. Dopo il furto del presepe che ogni anno metteva sulla lapide nei giorni di Natale, la donna ha scoperto che una persone generosa ne aveva messo un altro: “Mi ha fatto ricredere sul genere umano”

“Non conosco la persona che ha compiuto un gesto così gentile. Vorrei ringraziarla personalmente, ma nel frattempo lo faccio qui” così, con un post su facebook, Katia Munerati ha rivelato che una mano gentile e anonima ha posto sulla tomba del figlioletto di 7 anni un altro presepe dopo quello che ladri senza cuore avevano fatto sparire proprio nei giorni di Natale. “Il vuoto sulla tomba di Chicco è stato colmato, questa mattina ho trovato un presepio nuovo.

C’è anche un angioletto con il nome di Francesco” ha raccontato la donna che era rimasta profondamente amareggiata dopo l’assurdo furto del presepe che ogni anno sistemava sulla tomba del figlio nel cimitero di Stroppiana, in provincia di Vercelli.

“È una donazione anonima, non so come ringraziare questa persona per la sua generosità e umanità ma mi ha fatto ricredere sul genere umano”, ha aggiunto la donna che ha perso il figlio nel 2007 durante un incidente stradale che coinvolse il bus sul quale viaggiava il piccolo in gita scolastica. Lo generoso sconosciuto ha posto sulla lapide un piccolo presepe completamente nuovo e impacchettato senza farsi notare. “So solo che è un mio concittadino, me lo hanno detto ma io non ho visto nulla. Stamattina ho trovato il presepe ancora impacchettato, lo lascerò così perché non voglio rovinarlo. Quell’angioletto di carta col nome del mio Chicco mi ha commosso, forse lo plastificherò per il prossimo anno” ha rivelato la donna, concludendo:

“Grazie di cuore da parte mia e di Chicco che dall’alto ha visto quanta generosità e umanità dimora nel cuore di questa persona. Grazie di avere fatto felice un angelo e la sua mamma. Grazie a tutti quelli che hanno avuto parole di conforto per me e Chicco. Sono commossa e felice in un modo indescrivibile: è un dono di quelli che fan capire che al mondo ci sono persone che conoscono i sentimenti”.