in

Quando si dice che il gatto ha 7 vite

Questo gatto, le sue 7 vite, le ha consumate tutte in questo video. L’intero filmato lo troverete alla fine dell’articolo. In ogni caso, va bene la rinomata elasticità del gatto che riesce ad attutire delle grandi cadute come d’altronde si vede benissimo anche in questo filmato ma la vera domanda da porsi è: cosa diamine ci faceva quel gatto sulla parete di quel palazzo?!

Video davvero buffo e divertente, spoiler, per il lieto fine del filmato. E’ stato pubblicato sulla bacheca di Massimo Maddalena! Prima di farvi vedere il filmato nella sua interezza vi lasciamo qualche curiosità sul motivo per cui si dice che il gatto abbia 7 vite!

A cosa è legata la scelta del numero 7?

E’ considerato il numero della perfezione, dell’universalità e dell’equilibrio; caratteristiche che appartengono inequivocabilmente ai gatti! In molte culture, il numero 7 ha avuto, e ha  tuttora, un alto valore esoterico e simbolico. Facciamo qualche esempio: Tale numero è strettamente legato alla luna: il ciclo lunare si articola in 4 fasi, ognuna di 7 giorni. Per questo, è il numero espressione della perfezione; Per i Pitagorici, il 3 rappresentava l’umanità ed il 4 la divinità. Dunque, essendo il 7 originato dalla somma di questi due numeri, rappresentava il punto di incontro e l’unione tra uomo e divinità., tra materiale e spirituale, tra mortalità ed immortalità.

Per gli Egiziani era simbolo di vita, non a caso le piramidi sono state costruite unendo un quadrato ed un triangolo; Platone lo collegava al concetto di eternità; nel Medioevo le Arti e le Scienze fondamentali erano 7: Lingua (Grammatica), Ratio (Logica), Tropus (Retorica), Numerus (Aritmetica), Angulus (Geometria), Tonus (Musica) e Astra (Astronomia); nel Cristianesimo ci sono molti riferimenti a questo numero: 7 sacramenti, 7 virtù teologali e cardinali, 7 doni dello Spirito Santo, 7 piaghe d’Egitto, 7 opere di Misericordia e così via; per i Buddhisti, il 7 è il numero della completezza.