in

Ridatemi i miei giochini

Il video intero alla fine dell’articolo. Umana, ridammi i miei giochini! Filmato davvero divertente che mostra come un cagnolino guardi intrepido la lavatrice mentre lava i suoi giochini. E’ geloso e non vede l’ora che gli vengano restituiti. Ci piange e non toglie mai lo sguardo dall’oblo’!

Il gioco è un momento fondamentale per il tuo fedele amico a 4 zampe. Ma qual è il gioco adatto ad un cucciolo che si è appena affacciato alla vita e ha esigenze diverse rispetto ad un cane adulto?

Per i cuccioli il gioco non è solo un momento di svago ma anche di apprendimento: imparano le posizioni gerarchiche, la lotta, la caccia, tutto quanto potrà servire a farlo diventare un cane sociale ben inserito e, perché no, utile alla comunità.

Non esistono cani non predisposti al gioco: semmai possono esistere cani in cui il padrone è riuscito a spegnere completamente l’interesse del gioco nel suo animale domestico.

Giochi interattivi come palline o manicotti meglio usarli solo con te perché pensati esclusivamente per rafforzare il rapporto con il padroncino. Un cane con a disposizione una decina di palline, giochini in gomma e affini, proprio come un bambino, perderà subito interesse per questo tipo di giochi.

Se invece riuscirai a fargli vedere il gioco come un momento da attendere con ansia vedrai che comincerà a saltarti attorno non appena gli mostri il “vostro” gioco. Lo stesso vale per quando deciderai di smettere: dovrai farlo fermamente e senza ripensamenti. E’ un atteggiamento importante per il suo addestramento.