in

Roma, circoncidono i figli in casa: uno muore, l’altro è grave

Tragedia a Monterotondo, nella provincia di Roma, dove un neonato è morto e un altro è grave in ospedale: i due bambini sono stati sottoposti a circoncisione in casa da parte di un sedicente medico, che gli inquirenti stanno interrogando.

Per uno dei piccoli non c’è stato nulla da fare, aveva perso troppo sangue. L’altro è invece ricoverato in ospedale in gravi condizioni.

ROMA – Una immane tragedia ha colpito una famiglia di origine nigeriana di Monterotondo, nella provincia capitolina, dove un un bimbo piccolo è morto, mentre un altro è ricoverato in gravi condizioni in ospedale. Secondo la cultura e la tradizione del loro Paese di origine, i genitori hanno deciso di circoncidere i due bambini in casa, affidandosi ad un sedicente medico.

Qualcosa, però, durante il rituale, praticato prima su un bimbo e poi sull’altro, deve essere andato storto: i genitori si sono accorti che i piccoli non stavano bene e hanno allertato il 118.

I sanitari sono giunti immediatamente nell’abitazione e hanno trasportato i due bimbi in ospedale: per uno di loro, purtroppo, non c’è stato niente da fare, dal momento che aveva perso troppo sangue.

L’altro bambino è invece ricoverato in gravi condizioni di salute. Gli inquirenti stanno ascoltando il sedicente medico e vagliando la sua posizione.