Scandalo a Firenze: allestito un Set Hard dentro il cimitero, l’attrice era vestita da suora

Sta destando tantissime polemiche e discussioni la notizia riportata da IlMessaggero questa mattina. Per chi passa alcuni momenti della giornata a ricordare i propri cari, la scena che si è vista nel cimitero di San Donato in Greti è davvero agghiacciante. La cronaca parla di un set fotografico nel camposanto del paesino vicino Vinci, a Firenze.

Tre persone, due uomini e una donna, sono stati infatti denunciati dai carabinieri per aver scattato delle foto hard all’interno del piccolo cimitero nella frazione collinare vicino Firenze.

È successo ieri, quando un cittadino, intorno alle 15.00, si è accorto della presenza dei tre che, tra le tombe, stavano realizzando un servizio fotografico.

La donna era in abiti succinti e travestita da suora: si faceva immortalare in posizioni sessualmente provocanti anche sdraiandosi sulle lapidi. I protagonisti della vicenda sono tutti 30enni:

la ragazza e il fidanzato sono residenti nel Pisano, il terzo denunciato a Fucecchio (Firenze). Tutti erano già conosciuti alle forze dell’ordine per piccoli reati.

I militari hanno sequestrato la macchina fotografica utilizzata per lo shooting. A quel che si apprende il servizio prevedeva la realizzazione di foto e non di riprese video da immettere nel mercato pornografico