in

Separate con successo due gemelle siamesi di 3 giorni: selfie dei medici dopo l’intervento

Un team di medici in India, dipendenti di un ospedale nello stato dell’Uttar Pradesh, il 6 dicembre scorso ha operato con successo due gemelline siamesi di appena 3 giorni. Le bimbe, che insieme pesavano appena 3 chilogrammi, erano unite allo stomaco e i medici, stando a quanto si legge sui media stranieri che hanno raccontato la vicenda, hanno dovuto convincere i genitori spaventati che provare a separarle era la soluzione migliore per loro. La famiglia delle piccole non aveva però i soldi per sostenere l’intervento e così la squadra di cinque chirurghi, dieci medici e quindici infermieri ha deciso di operare gratis le piccole.

“I dottori erano scioccati alla nascita quando hanno realizzato che si trattava di due gemelle ed erano siamesi”, ha raccontato il padre, che ha detto di essere “felice che tutte le figlie sono in salute”, ma adesso attende con ansia di riabbracciarle “è davvero difficile vedere così”, sia per lui che per la moglie.

I precedenti

Un caso simile è accaduto recentemente in Arabia Saudita, dove due gemelline siamesi sono state separate dopo quattro anni. Anche loro condividevano il cranio, ma non il cervello. In India sono rimaste in vita solo 6 minuti le sorelline siamesi che condividevano il cervello ed altri organi, anche se i genitori erano preparati a questa possibilità già prima del parto.

A lieto fine è invece la storia di Tatiana e Krista Hogan, oggi 7 anni, da Vernon, British Columbia, anche loro gemelle siamesi con un unico cervello. Fin dalla loro nascita, i medici non avevano dato loro nessuna possibilità di sopravvivenza, ma hanno sconvolto ogni aspettativa ed oggi sono perfettamente in salute.

Sono venute al mondo con un solo corpo ma con due cervelli e teste diverse, invece, due gemelline siamesi di Sydney: ai genitori i medici avevano consigliato di interrompere la gravidanza, ma hanno subito cominciato a respirare e ad alimentarsi da sole.