in

Tragedia: 4 bambini morti bruciati.

Regno Unito. La casa va a fuoco, 4 bimbi muoiono bruciati tra le fiamme: arrestati i genitori
Natalie Unitt, 24 anni, e Chris Moulton, 28 anni, hanno lasciato la loro casa in fiamme, a Stafford, in Regno Unito, riuscendo a salvare il più piccolo dei loro figli. Gli altri quattro (tra gli 8 e i 3 anni) sono morti. Ed ora madre e padre dovranno rispondere di questa tragedia.

Un uomo e una donna sono stati arrestati con l’accusa di omicidio colposo a seguito di grave negligenza dopo che l’incendio scoppiato nella loro casa ha ucciso quattro dei loro figli a Stafford, in Regno Unito. Natalie Unitt, 24 anni, Chris Moulton, 28 anni, sarebbe in qualche modo responsabili della morte di Riley, 8 anni, Keegan 6, Tilly Rose, 4, e, Olly, di tre anni. La tragedia è avvenuta martedì 5 febbraio. Secondo le ricostruzioni, Natalie sarebbe scappata saltando fuori dalla finestra di una camera da letto con Chris, che stringeva il figlio di 2 anni, Jack.

La polizia dello Staffordshire ha confermato che la coppia di genitori è stata fermata oggi alle 13.30 e resta in custodia. Natalie, che si descrive come una “mamma orgogliosa” sui social network, è stata portata in ospedale per l’inalazione di fumo mentre il partner Chris ha subito ustioni di lieve entità. Il piccolo Jack sta bene. La causa dell’incendio è attualmente oggetto di indagine, ma i testimoni hanno affermato che potrebbe essere stata causata da una fuga di gas.

Regno Unito. La casa va a fuoco, 4 bimbi muoiono bruciati tra le fiamme: arrestati i genitori
Natalie Unitt, 24 anni, e Chris Moulton, 28 anni, hanno lasciato la loro casa in fiamme, a Stafford, in Regno Unito, riuscendo a salvare il più piccolo dei loro figli. Gli altri quattro (tra gli 8 e i 3 anni) sono morti. Ed ora madre e padre dovranno rispondere di questa tragedia.

Un uomo e una donna sono stati arrestati con l’accusa di omicidio colposo a seguito di grave negligenza dopo che l’incendio scoppiato nella loro casa ha ucciso quattro dei loro figli a Stafford, in Regno Unito. Natalie Unitt, 24 anni, Chris Moulton, 28 anni, sarebbe in qualche modo responsabili della morte di Riley, 8 anni, Keegan 6, Tilly Rose, 4, e, Olly, di tre anni. La tragedia è avvenuta martedì 5 febbraio. Secondo le ricostruzioni, Natalie sarebbe scappata saltando fuori dalla finestra di una camera da letto con Chris, che stringeva il figlio di 2 anni, Jack.

La polizia dello Staffordshire ha confermato che la coppia di genitori è stata fermata oggi alle 13.30 e resta in custodia. Natalie, che si descrive come una “mamma orgogliosa” sui social network, è stata portata in ospedale per l’inalazione di fumo mentre il partner Chris ha subito ustioni di lieve entità. Il piccolo Jack sta bene. La causa dell’incendio è attualmente oggetto di indagine, ma i testimoni hanno affermato che potrebbe essere stata causata da una fuga di gas.

Chris Moulton e Natalie Unitt
I vicini sconvolti hanno descritto le urla dei bambini all’interno dell’abitazione mentre le fiamme si diffondevano attraverso l’edificio a due piani. “Sono andato in bagno e ho sentito dei bambini urlare e ho detto a mio marito di telefonare al 999. Sono arrivati fin qui subito, potevamo vedere le fiamme dalla finestra della cucina, arrivavano fino sul tetto” ha detto Wendy Pickering al Sun. Secondo Jason Stones, 48 anni, la famiglia “non ha avuto alcuna possibilità” di salvezza, mentre il fuoco si diffondeva. Lamara Shelley, una segreteria telefonica del servizio di ambulanza delle West Midlands, ha raccontato del suo rimpianto per non essere stata in grado di salvare i “bellissimi angeli”. La ragazza ha lasciato un bigliettino con la sua firma con un omaggio floreale sul luogo della tragedia. “Sono così ferita. Spero che la vostra famiglia possa rimanere forte. Resterete nei nostri cuori di tutti per sempre! “.