Trova l’amante con la moglie, lo prende a pugni con i piedi

Siziano (Pavia), 31 dicembre 2018 – I suoi sospetti sull’infedeltà della moglie si sono rivelati fondati. E ha preso a pugni l’amante. Ambulanza e carabinieri sono intervenuti poco prima dell’una di notte fuori da un motel nel territorio comunale di Siziano. 

Un uomo di 51 anni, residente a Landriano, aveva le conseguenze di un pugno preso in pieno volto: portato in ospedale e medicato, se l’è cavata con una prognosi di 10 giorni, subito dimesso. 

A colpirlo è stato il marito della donna con la quale il 51enne stava entrando al motel. Il responsabile non è stato al momento denunciato, perché per lesioni così lievi il reato non è procedibile d’ufficio ma solo su querela di parte, che per ora non risulta sia stata presentata.

Più probabile che la vicenda abbia strascichi con avvocati divorzisti piuttosto che penalisti. Il marito, avuta la conferma del suo scongiurato presentimento, non è riuscito a trattenere la rabbia.

Così, perso completamente il controllo, si è avventato sul cinquantunenne rivale, colpendolo ripetutamente. I pungi sferzati dall’uomo hanno causato all’amante diverse ferite.

Non appena l’aggressore è rinsavito, infatti, è arrivata sul luogo una squadra di paramedici che ha soccorso il cinquantunenne di Landriano. Questi, al momento, non ha ancora sporto denuncia per l’aggressione. Considerata la lieve entità della prognosi potrebbe, al posto della denuncia, querelare il suo aggressore.