in

Tuffati che ti prendo io! Il video virale sull’allenamento di coppia

Uno dei video più virali e divertenti del momento! Il filmato completo lo troverete alla fine dell’articolo. A pubblicare il video è stato ILberg Naranjo, un profilo privato su Facebook dal nome alquanto fake.

Nonostante il video sia stato caricato su un profilo privato è riuscito ugualmente a raggiungere oltre 20 milioni di visualizzazioni e dalle condivisioni che sta ottenendo, oltre mezzo milione, siamo certi che questo numero sia destinato a salire.

Il video mostra una giovane coppia, atletica, in perfetta forma che camminando per strada decide di allenarsi su una macchina. Lei sale sul cofano e fidandosi del compagno si lascia cadere all’indietro sicura che lui la prenderà. I giovani sembrano divertirsi ma dietro di loro c’è un’altra coppia, non altrettanto atletica, che li guarda con sospetto. Non spoileriamo il finale ma la gag è davvero ben riuscita!

L’allenamento di coppia è in voga e ci sono diversi esercizi da svolgere insieme. Ancora meglio, per noi, quando sono così divertenti, nonostante si veda che lo schetch sia stato preparato ad hoc proprio per “prendere in giro” coloro che svolgono questi allenamenti.

Allenarsi in coppia migliora l’intesa e fortifica il rapporto. A confermarlo è uno studio condotto dai ricercatori della Kansas State University.«Lavorando insieme – dicono gli esperti – si bruciano anche molte più calorie, e più in fretta». Il motivo? Praticare attività fisica con il proprio partner rende l’esercizio meno faticoso: ci si sprona a vicenda, aumentando l’intensità dell’allenamento con minore percezione della fatica. E non solo. La ginnastica a due stimolerebbe l’adrenalina e manterrebbe viva la passione, con effetti positivi persino sulle performance “sotto le lenzuola”.

Ma quali sono gli esercizi più giusti da fare fianco a fianco? Lo abbiamo chiesto ad Antonio Crapsi, personal trainer di Virgin Active Italia: «Il segreto – sottolinea Crapsi – è conciliare la maggior resistenza femminile con la forza maschile».